Centrale Italiana presenta all'Antitrust impegno di scioglimento

Dovrebbe avvenire entro il 31 dicembre 2014. Non sarà svolta alcuna attività di negoziazione relativamente alla tornata contrattuale 2015, ma saranno portati a compimento gli accordi 2014.

Centrale Italiana ha presentato all’Autorità Antitrust l’impegno a deliberare il proprio scioglimento entro il 31 dicembre 2014 e a non svolgere alcuna attività di negoziazione relativamente alla tornata contrattuale 2015. Saranno comunque portati a compimento gli accordi 2014.

L’impegno mira a superare le obiezioni sollevate dall’Agcm nella delibera del 4 dicembre 2013, con la quale è stata avviata un’istruttoria nei confronti di Centrale Italiana, Coop Italia, Despar, Gartico, Discoverde e Sigma.

Questa istruttoria è scaturita dall’indagine conoscitiva sul settore della Gdo, promossa dall’Antitrust.

Ulteriori informazioni sul sito dell’Autorità Antitrust