Percorsi di crescita per le aziende italiane del largo consumo

Locandina del libro "Controcorrente"Globalizzazione e potere della distribuzione sono i due macro trend che più condizionano l’industria italiana del largo consumo.

Su questi temi Trade Lab, su mandato di IBC, ha svolto una ricerca approfondita, i cui risultati sono stati riassunti in un volume, “Controcorrente”, edito da Egea, la casa editrice dell’Università Bocconi di Milano. Gli autori, Luca Pellegrini e Francesco  Massara, individuano nell’opera quattro percorsi di crescita di riferimento per le piccole e medie imprese: il presidio locale, il presidio di nicchie globali, l’outsourcing di produzione e la partnership con il trade.

Come sottolinea il presidente di IBC, Aldo Sutter, nella prefazione: “il volume documenta in modo inequivocabile la capacità dell’industria italiana del largo consumo di competere, di fare profitto e creare valore. Parla di un settore abituato a muoversi controcorrente, capace di esprimere una straordinaria adattabilità al Mercato e quindi una eterogeneità di approccio unica nel suo genere. Una capacità documentata da 12 case study illustrate nel volume: CIP4, Colussi, Guaber, Latteria Soresina, Mutti, Oleifici Mataluni, Orlandi, Orogel, Paglieri, Parmacotto, San Benedetto e Sutter.