News

Covid-19: accordo tra Governo e parti sociali su sicurezza nei posti di lavoro, trasporti e logistica, ammortizzatori sociali

Nella mattinata di sabato 14 marzo 2020, è stato siglato l’accordo tra Governo e Confindustria, Confapi, Cgil, Cisl, Uil, col fine di garantire un protocollo per la sicurezza sui posti di lavoro. L’accordo prevede raccomandazioni per conciliare le disposizioni sanitarie, la sicurezza sui luoghi di lavoro, la garanzia di continuità delle attività produttive.

Tra esse in particolare:

1. Si autorizza la misurazione all’ingresso della temperatura dei dipendenti, cui si chiede di dichiarare se “sussistano condizioni di pericolo (sintomi di influenza, temperatura, provenienze da zone a rischio…)”.

2. Nel caso in cui una persona in azienda sviluppi febbre e sintomi di infezione respiratoria, deve dichiararlo immediatamente al datore di lavoro, con l’obbligo di adeguarsi alle disposizioni sanitarie relative al distanziamento dalle persone ed all’allontanamento dai luoghi di lavoro.

3. L’azienda deve garantire “la pulizia a fine turno e la sanificazione periodica di tastiere, schermi touch, mouse con adeguati detergenti, sia negli uffici, sia nei reparti produttivi”.

4. L’uso della mascherina non è obbligatorio per chi non presenta sintomi, in accordo con le indicazioni di OMS. Tuttavia, quando il lavoro imponga di operare a distanza minore di un metro è necessario prevedere l’uso delle mascherine e di altri dispositivi di protezione (guanti, occhiali, tute, cuffie, camici, ecc…).

5. Le imprese d’intesa con le organizzazioni sindacali potranno disporre la chiusura di tutti i reparti diversi dalla produzione e di quelli dei quali è possibile il funzionamento mediante il ricorso allo smart work. Potranno inoltre favorire orari di ingresso/uscita scaglionati.

6. Per fornitori e/o altro personale esterno occorre individuare “modalità predefinite di accesso/transito/uscita”, incluso servizi igienici dedicati.

7. In particolare per le operazioni di trasporto e logistica, indicazioni più dettagliate sono previste in un memorandum integrativo sottoscritto dalle parti sociali il 20 marzo scorso. L’accordo prevede adempimenti per ogni specifico settore (aereo, autotrasporto merci, trasporto pubblico locale…). In particolare, nel caso dell’autotrasporto, si prevede che gli autisti dei mezzi di trasporto “devono rimanere a bordo dei propri mezzi e, per l’approntamento delle procedure di carico/scarico, attenersi alla rigorosa distanza di un metro”.

 

Scarica il protocollo su sicurezza nei posti di lavoro e ammortizzatori sociali (14 marzo 2020)

Scarica il protocollo su trasporti e logistica (20 marzo 2020)